Press Coverage: Startup Story – Viralize.com

Viralize has been featured as a startup success story in the July 2015 issue of e-KONomy, published by the Kon Group, entitled “Nana Bianca: the startup studio building companies of the future”. The full article, written in Italian, can be viewed below.

Chi, come e-KONomy, vuole occuparsi dell’economia che cresce, non può assolutamente dimenticare l’economia che nasce ovvero l’idea di riporre fiducia nel futuro con la convinzione che è necessario andare avanti in modo proattivo innovando sempre. Così, a partire da questo numero, nella naturale evoluzione del nostro periodico, ci occuperemo di start up ed incubatori all’interno di questa apposita rubrica intitolata “move.ON”.

Racconteremo storie e personaggi, sogni ed obiettivi, difficoltà e sfide. Tutto ciò è stato reso possibile dalla collaborazione con importanti incubatori che, appunto, ci aiuteranno nel racconto delle storie aziendali che animeranno la rubrica “move.ON”.

(*) Una delle storie di successo all’interno di Nana BiancaViralize.com, piattaforma dedicata alla viralizzazione appunto di video online. I tre founder Ugo Vespier, Marco Paolieri e Maurizio Sambati, giovani ricercatori informatici, si sono fatti le ossa nelle palestre di Microsoft e Ask; dall’esperienza maturata è nata Viralize, che nonostante abbia solo due anni di vita, ha già all’attivo collaborazioni con brand del calibro di Walt Disney, Samsung, Heineken, Marvel, Universal Pictures, Fineco, Wind, LEGO, Golden Point e Youtube.

Il mercato dell’online advertising è sicuramente tra i più promettenti: secondo comScore sono 100 milioni gli utenti nel mondo che guardano almeno un video al giorno, il video online ha da tempo quindi preso il posto della televisione nello spreading dei contenuti e molti ritengono che rimpiazzerà anche i social media.

Viralize è una vera piattaforma di mediazione e collaborazione tra editori, creatori di contenuti e advertisers. Permette di distribuire i propri video in rete in modo semplice ed istantaneo: il cliente sceglie il formato di advertising, il target e i canali di diffusione, Viralize rende appunto virali i contenuti. Di recentemente è stata lanciata la nuova versione, dove è stato rafforzato l’algoritmo proprietario per il calcolo della viewability, con un occhio di riguardo per l‘inventory mobile, per garantire la trasparenza dei risultati delle campagne, che attualmente è su mobile per circa il 40%.

La società ha inoltre espanso il suo organico e ad oggi conta 16 talenti tra sviluppatori, designers e account managers. L’eccellenza tecnologica di Viralize è stata recentemente riconosciuta anche da Aruba Spa, che ha premiato la società fiorentina con l’assegnazione del primo premio pari a 75.000 euro di credito cloud nell’ambito dell’Aruba Pitch Day dello scorso 16 Aprile 2015.

Marco, uno dei founder, lo scorso dicembre è stato tra gli speaker protagonisti del Fashion & Technology Summit, la conferenza tenuta da Luisa Via Roma ed incentrata sull’importanza della tecnologia oggi, dove ha ribadito: “Siamo tutti parte di una grande rivoluzione, la rivoluzione della tecnologia. Viralize nasce dalla volontà di espandere il ventaglio di servizi offerti ai creatori di contenuti video, dai filmmakers ai musicisti, che da oggi potranno affidarsi a noi per la monetizzazione dei propri video. Vogliamo offrire una soluzione tecnologica allo stato dell’arte a tutti gli attori dell’ecosistema del video online, siano essi creatori, editori o inserzionisti”.

(*) articolo redatto in collaborazione con Alice Cozzi di Nana Bianca.

Facebooktwittergoogle_pluslinkedinmailFacebooktwittergoogle_pluslinkedinmail